.NUTELLA POTENZIALMENTE TOSSICA. CHE COSA TI HANNO FINORA TENUTO NASCOSTO?

nutella-nocciole-pesticidi-paraquat

 
 

La notizia che conferma la possibile pericolosità della Nutella è arrivata alla ribalta in questi giorni anche qui in Italia.

 

La delizia delle delizie alla quale nessuno può rinunciare è stata sgamata…

 

In Cile le coltivazioni di mais sono state sostituite in maniera massiccia da piante di noccioli e il mercato è controllato da AgriChile, società appartenente al gruppo Ferrero.

 

Sembrerebbe che le immani quantità di nocciole che vengono coltivate per produrre la Nutella, siano trattate con PARAQUAT, un potente diserbante non selettivo, non ammesso all’interno della comunità europea ma invece ammesso in Cile.

 

 

nutella-cucchiaio

 

“Spruzziamo il terreno con glifosato e altri diserbanti con nomi diversi”, dice un lavoratore cileno e come spiegato dal giornale tedesco Weltspiegel.

 

La prova è il ritrovamento di flaconi di PARAQUAT sul ciglio della strada vicino alle colture e nelle colture stesse.

 

(oltre alla contaminazione del raccolto, anche la contaminazione del terreno e dell’ambiente con i flaconi sparsi ovunque…)

 

Per non parlare poi delle conseguenze sulla salute di chi questi terreni li coltiva e soprattutto della popolazione residente che abita nei pressi dei campi.

 

Insufficienza renale e respiratoria, problemi al fegato e alla vista. Bambini che giocano nei cortili delle scuole che si trovano proprio in mezzo a queste colture…

 

La Ferrero in merito a questa segnalazione ha risposto che tutte le nocciole giunte dal Cile sono state analizzate e non sono stati trovati finora residui di Paraquat…

 
 
 

Come può avere un senso etico tutto questo?

 
 
 

Basta che le nocciole quando arrivano in Europa

 

rispettino i limiti imposti dalla UE…

 

 

paraquat-nocciole-nutella

 

 

Questo è l’unico vincolo da rispettare.

 

Anche se le analisi confermassero che è così come dice la Ferrero, lo sbaglio sta alla fonte.

 

È un prodotto creato con materie prime il cui terreno è stato trattato in maniera contro natura.

 

 

La quantità a discapito della qualità.

 
 

La quantità a discapito dell’etica.

 
 

La quantità a discapito della salute.

 
 

 

Fortunatamente le soluzioni alternative esistono e possiamo comunque godere della crema di nocciole ma creata con ingredienti biologici che sono tutta un’altra storia…

 

Ne ho parlato anche in un post sulla mia pagina Facebook, dove abbiamo pubblicato la ricetta per creare in casa la crema di nocciole. 

 

Se te lo sei perso CLICCA QUI ADESSO , leggi la ricetta e lascia un tuo commento!

 

Ciao!

 

logo WeddingBio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

“IL MATRIMONIO BIO”

La prima guida dedicata agli sposi per imparare a progettare il proprio matrimonio Total Bio

Matrimonio Bio

ECCO COSA IMPARERAI APPENA INIZIERAI A LEGGERE “IL MATRIMONIO BIO”:
- Come destreggiarti nel mercato per trovare ciò che desideri.
- Come evitare le fregature.
- A usare il metodo da me creato, per raggiungere l’obiettivo finale in serenità e senza perderti pezzi per strada.

SCARICA GRATIS
IL PRIMO CAPITOLO DEL LIBRO

Commenti recenti

    WeddingBio

    via Trieste 58, 33082 Azzano Decimo (PN) - P.IVA: 01806890933 - C.F.: 01806890933